Eventi Acsit

MOSTRA ”Miti e simboli di una civiltà mediterranea: la Sardegna Nuragica”

218

locandina_A4_01

Dal 5 settembre, fino alla metà di ottobre, il Museo archeologico Nazionale di Firenze ospiterà, presso gli spazi della Sala del Nicchio, la mostra curata da Franco Campus “Miti e simboli di una civiltà mediterranea: la Sardegna nuragica”.

Dopo gli importanti successi riscossi in altre prestigiose sedi della penisola, tra cui il Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma e il Teatro del Falcone presso il palazzo Reale di Genova, l’evento approda anche nel capoluogo toscano, grazie alla fattiva collaborazione fra diverse istituzioni: in primis l’Associazione Culturale Sardi in Toscana, le Soprintendenze archeologiche della Toscana e per le province di Sassari e Nuoro e i Comuni sardi di Ittireddu, Teti e Torralba che hanno finanziato interamente l’evento.

Da sottolineare che l’esposizione fiorentina costituisce solo in parte una riproposizione di quella romana e genovese, poiché l’allestimento è stato interamente rivisto in funzione degli spazi espositivi messi a disposizione dalla Soprintendenza toscana.

Suggestive ricostruzioni quasi in scala reale (tra cui quella del celebre tempio di Su Tempiesu di Orune), gigantografie di interni di nuraghi (su tutte merita di essere ricordata quella del cortile del nuraghe Santu Antine di Torralba) e copie delle celebri statue di Monte Prama, accompagneranno il visitatore in un percorso in cui verranno approfonditi gli aspetti dell’agricoltura e della metallurgia.

Accanto agli eccezionali reperti, soprattutto bronzei, provenienti dalle più importanti sedi museali della Sardegna (bronzetti figurati, navicelle, armi, modelli di nuraghe e numerosi bronzi d’uso), verranno esposti anche i materiali nuragici custoditi presso il Museo Archeologico di Firenze. Si tratta di oggetti rinvenuti in ricche tombe villanoviane ed etrusche specie dell’Etruria mineraria (Populonia e Vetulonia), che testimoniano gli intensi rapporti fra Nuragici e popolazioni tirreniche tra il X e l’VIII sec. a.C.

L’inaugurazione della Mostra si terrà venerdì 5 settembre 2014, alle ore 17:00 presso il Museo Archeologico Nazionale di Firenze, in piazza SS. Annunziata.

Interverranno : la presidente dell’Associazione Culturale Sardi in Toscana Fiorella Maisto, il Soprintendente dottor Andrea Pessina, la dottoressa Carlotta Cianferoni responsabile della sezione etrusca del Museo di Firenze, il curatore della mostra dottor Franco Campus e i sindaci dei comuni di Ittireddu Rosolino Petretto, di Teti Laila Dearca e di Torralba Giovanni Uras , il vicesindaco di Firenze Cristina Giachi e il vicepresidente della Regione Toscana Stefania Saccardi.

Per l’occasione si esibiranno il coro polifonico Monte Ruju di Ittireddu diretto dal maestro Silvio Bossi e il gruppo folk di danza tradizionale di Teti.

Al termine della manifestazione ci sarà un buffet con prodotti tipici della Sardegna presso il giardino storico del Museo Archeologico.

L’ingresso alla mostra, gratuito per l’inaugurazione e per la prima domenica di ogni mese, ha per gli altri giorni un costo pari a € 4,00.

L’Associazione sta organizzando delle visite guidate gratuite. Gli amici e i soci saranno avvisati tramite mail

letto (459) volte

About the author / 

Elio Turis

Related Posts

come diventare socio

Le modalità per associarsi all’ACSIT sono le seguenti:
SOCIO ORDINARIO: quota associativa di 20 euro; SOCIO UNDER 35: quota associativa di 10 euro;
Come pagare la quota associativa:
Contanti: presso la nostra sede sociale in Piazza Santa Croce 19, Firenze;
- Bonifico bancario: sul concorrente bancario IBAN: IT 71 Q 01030 02804 000000120109
- Bollettino postale: sul conto numero 17385501

Completa la tua iscrizione

servizio biglietteria

Il nostro servizio biglietteria di permettere di viaggiare in Sardegna a tariffe agevolate. Scopri come fare cliccando qui per contatti scrivia a: biglietteria@acsitfirenze.net

Wisdom Informatica

sconti dal 20% al 40% per i socio A.C.S.I.T.

Con tessera annuale valida

CATEGORIE

PROSSIMI EVENTI ACSIT