Ultimo aggiornamento 08 gennaio 2015

L’ACSIT dal 1982

Una lunga storia fatta
di passione e di amore per la propria Isola

 

1983:

“La Sardegna in
Toscana”, rassegna di iniziative realizzate in collaborazione con la Consulta
Regionale dell’Emigrazione e Immigrazione della Regione Toscana, Comune di
Firenze,Comune di Pistoia, Comune di Borgo San Lorenzo.

1984:

Rassegna di manifestazioni
in collaborazione con la Consulta Regionale Emigrazione e Immigrazione Regione
Toscana, Comune di Pistoia

1987:

“Musica canti e balli della Sardegna e canzoni popolari toscane”

1990:

“La comunità sarda in Toscana: aspetti socio economici di un insediamento”

 

1994:

“L’allevamento ovino e la produzione lattiero-casearia nel quadro della normativa comunitaria”

Campagna “Limba sarda”

Concerto dei Tazenda;

 

1995:

“Animali in estinzione e parchi naturali: il cervo sardo e il parco dei Sette Fratelli – La lontra
toscana ed il suo habitat naturale”

“Parchi archeologici quale futuro? Necropoli di Tuvixeddu- Cagliari Necropoli di Roselle Grosseto”

Presentazione del libro “Tenores” di Andrea Deplano

Collaborazione alla sezione “Sardegna e amore” del programma Musica dei Popoli allestito dal centro
F.L.O.G. di Firenze

1996:

“Sardegna, sapori enatura”

“Lingua, cultura,territorio: esperienze di autonomia in Europa”

“Talassemia:educare per prevenire”

1° Corso di formazione per giovani interessati a un impegno di volontariato

1997:

“Il cuore della Sardegna in Toscana”comprendente:· convegno collegato in
video-conferenza con Cagliari: agriturismo in Sardegna e Toscana: legislazione,
integrazione del reddito agricolo, tutela ambientale del territorio;

  • convegno artigianato:
    tradizione e innovazione: prospettive future a confronto;
  • concerti folk,
    etnorock, mostra-mercato di prodotti tipici e artigianato artistico;
  • workshop su turismo
    sociale riservato alle organizzazioni del tempo libero della città;

2° Corso di formazione
per giovani interessati a un impegno di volontariato;

1998:

“Musiche e sapori della Sardegna (Rime rampanti)”

concerto jazz “Ajo”,con Enzo Favata

3° Corso di formazione
per giovani interessati a un impegno di volontariato “Al Centro del
Mediterraneo”, musiche migranti tra la Sardegna e Argentina;

Presentazione del libro “L’Assessore” di Gianni Conti

 

1999:

“La musica dei luoghi: cantausi parisi – presenza di sardi in Toscana;

 

2000:

Fondazione del periodico “Informacsit”, rivista d’arte, spettacolo e storia sarda.

Manifestazione “Segni di festa – Viaggio in Sardegna, nella provincia di Oristano.

Incontro con Giuliano Gramsci

Pubblicazione del calendario ACSIT 2001, con ricette “Sardegna a tavola”

 

2001:

Presentazione del libro “Cara Barbagia” di Maria Melis.

Manifestazione”La Sardegna al Centro del Mediterraneo”, il patrimonio culturale, enogastronomico della Sardegna in piazza;

Concerto del gruppo “S’Iskeliu”

Messa in sardo con i tenores di Bitti

Mostra di “Elio Pulli”

Concerto di fisarmonica “Euterthon”, presso il Cenacolo del Duomo di Santa Croce, Firenze.

Consegna del “Fiorino d’oro” al generale Nicola Manca

Serie di mostre “Pittori sardi in Toscana” con Natalina Lutzu e Grazia Bardi

Pubblicazione del calendario “Pittori sardi dell’ACSIT”

Iniziativa “SpazioGiovani

2002:

“Sandalia. L’impronta di un isola attraverso i suoi artisti, la sua musica, l’epopea della Brigata Sassari e la cartografia storica dell’Istituto Geografico Militare, evento
comprendente quattro mostre:

“La Sardegna nella cartografia storica dell’IGM;

“I Diavoli Rossi nella grande guerra”, dedicata alla storia della leggendaria Brigata Sassari e dei suoi soldati;

“La Sardegna in copertina”, artisti e illustratori sardi nei libri e nelle riviste del ‘900

“Terra sarda. Editori in Sardegna”, con le novità librarie della Sardegna

Iniziativa “Pittori sardi in mostra” con esposizioni di Giovanni Cau di Castelsardo, Beppe Paderi, Erminio Zara, Leonardo D’Amico, Alessandro Parenti.

Indagine medica sul “Sarcoma di Kaposi”

Celebrazione de “Sa die de Sa Sardinia”.

Corso di formazione per agenti di sviluppo

Incontro con il Circolo “4 Mori”

2003:

Trasformazione di “Informacsit” in “Isolas” periodico di cultura, arte e storia sarda;

Concerto “Lao Silesu; al Consertorio “L. Cherubini” di Firenze

Festival “Canti e suoni d’incanto” con Irio De Paula, Lino Patruno, Steve Reche, Maria Paola Aresu, Emanuele Saba, Antonio Pani, Lucio Tunis, Giovanni e Luigi Puddu

Presentazione del libro “Bagnanti di città” di Giancarlo Cao.

Promozione del film: “La destinazione” di Piero Sanna.

Presentazione del libro di Luca Paulesu “Sotto il Nuraghe” presso la sede del Consiglio Regione Toscana.

Mostra di decoupage di Rosalba Crilllissi

Mostra personale di pittura di Donatella Mineo.

Partecipazione alla settimana sarda con la mostra convegno “Sardegna in copertina” a La Spezia.

Mostra di scultura di Vittoria Marziari

Promozione del film “Ballo a tre passi” di Salvatore Mereu

2004:

Fondazione della squadra di calcio “Amistade”

Cerimonia per la consegna della tessera d’onore ACSIT a Gianfranco Zola allo stadio Franchi di Firenze

Mostra fotografica di Mario Rotta.

Mostra degli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze “Corpi in movimento”.

Mostra d’arte e artigianato.

Mostra di pittura e scultura Marziari e Zara.

Presentazione del libro “Un momento prima del tramonto” di Maria Grazia Scarnecchia

Consegna della tessera di Socio Onorario ACSIT al Generale Bruno Loi.

Mostra personale di pittura di Angela Corronca.

Presentazione del libro “Le donne di casa Gramsci” di Mimma Paulesu Quercioli.

1° edizione della
mostra internazionale di grafica, satira e fumetto “… il mare intorno. L’isola
come mito”, comprendente:

Esposizione delle opere presso la sede del Consiglio Regione Toscana ed Archivio di StaTo di Firenze

Visita ai bambini ricoverati presso l’ospedale Meyer di Firenze con Bruno Tognolini,. Consegna dei giochi pervenuti dalla Plastwood di Calangianus;

Presentazione del libro “Boghes e Sonos” di Giacomo Serreli.

2005:

Pubblicazione di “Isolas” informazione e cultura

Fondazione della squadra di calcio “Amistade”

Incontro con Bachisio Bandinu “ La maschera la donna, lo specchio”

Presentazione del libro di poesie “La poltrona vuota” di Patrizia Mura

Circuitazione in ventitre comuni della Sardegna della mostra di fumetto: “… e il mare intorno”

Presentazione del libro “Terra di nessuno” di Grazia Maria Poddighe

Mostra degli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze “Sui miei passi”

Mostra personale di pittura di Felipe Ortega Regalado “Pinturas”

Mostra di pittura di Luigi De Giovanni “Genesi del colore”

Inaugurazione del Cineforum ACSIT “Sardegna per immagini”

2006:

Pubblicazione del libro antologico “Grazia Deledda tra memoria e futuro”

Circuitazione in Sardegna della mostra di fumetto “… e il mare intorno”

Rassegna del cinema sardo a Firenze “Lisola che c’è – Sardegna per immagini”

Incontro culturale con la scrittrice Grazia Maria Poddighe

Presentazione del libro di Luciana Floris “La doppia radice”

Manifestazione di promozione turistica “Palau in Piazza Santa Croce”

Concerto di musica classica “Quartetto Elegia”

Manifestazione di promozione turistica “Fra Nicola da Gesturi a Firenze”

Manifestazione di promozione turistica “Oliena incontra Firenze”

Circuitazione a Cagliari alla Fiera Internazionale della Sardegna della mostra di fumetto “… e il mare intorno”

Mostra fotografica di Luigi Stazza “Alle cortes di Barbagia e dintorni”

Coro di Uri al Duomo di Santa Croce

Marcello Fois legge Grazia Deledda a Palazzo Medici Riccardi

Concerto di Paolo Angeli nella sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi

2007:

Concerto di Paolo Fresu e del Coro della Confraternita del Rosario Su Cuncordu ‘e su Rosariu di SantoLussurgiu “ Il rito e la memoria”

Circuitazione a Bonorva della mostra di fumetto “… e il mare intorno”

Collettiva di pittura “Studio Santa Croce”

Mostra di pittura “Il punto di partenza” di Paola Margeri

Mostra di pittura “Ricerca e perdita dell’Armonia”

Mostra di pittura e perfomances “Immagini e storie di Isole” di Fausto De Ladro e Luciana Floris

Presentazione dell’antologia “Sardegna, l’Isola e la poesia” di Neria De Giovanni

Prima edizione della mostra d’arte contemporanea “Riflessi opposti” Firenze, Chiesa di San Carlo dei Barnabiti

Circuitazione all’estero (Bruxelles, Lugano, Berlino) e a Vercelli, Pisa della mostra del
fumetto : “… e il mare intorno”

2008:

Mostra di scultura a Palazzo Medici Riccardi “Francesco Ciusa. Gli anni delle Biennali 1907 – 1928”

Proiezione del film “Sonetàula “, presente il regista

Proiezione del film “Sa regula “, presente il regista

Proiezione del film “Il disertore “, allo Stensen

Proiezione del film “Tutto torna “, presente il regista

Collettiva di pittura “Mari” con Sesella Balletto, Claudia Borgioli, Gianni Fabbri, Antonella
Mercati, Stefania Puntaroli, Erminio Zara

Mostra fotografica “Sardi nell’Etruria” di Ettore Serra

Mostra fotografica
“Emozioni in 40 scatti” di Luigi Stazza

Mostra degli allievi
della Libera Accademia delle Belle Arti di Firenze “Incidenti”

Presentazione dei libri
“Onda sigillata: acqua, vita e parola” di Yarona Pinhas e “La donna delle sette
fonti” di Diego Manca

Presentazione del romanzo “Il canto del pastore” di Filomena Cherchi

Presentazione del libro “L’ombra dei minareti” di Paolo Sanna

Arte attiva “Arte in Piazza del sodo” con diciotto artisti ACSIT

Mostra del Corso di Incisione della Libera Accademia di Belle Arti Firenze “INCIDENTI”

Presentazione del libro “La ghianda è una ciliegia” di Giacomo Mameli al caffè libreria La Cité –Firenze

Esibizione del Coro di La Maddalena al Teatro Esperia

“Galà Lirico” Musichedi Bizet, Verdi, Mascagni e Puccini con Cristina Melis mezzosoprano, Francesco Medda, tenore e Cristiano Manzoni al pianoforte. Firenze- Sala “Ex Leopoldine

“Tosca”- Pagine scelte dall’opera di G. Puccini con Alessandra Tanzi, Davide Figheschi, Carlo Morini,Leonardo Sorelli, Leonardo Sagliocca. Al pianoforte Cristiano Manzoni Firenze- Sala “Ex Leopoldine

“Voce e Musica del Cinema” Musiche di Gershwin, Morricone e Rota con Silvia Bossa, voce e Federica Somigli, arpa. Firenze- Sala “Ex Leopoldine

“Concerto per due Continenti”. Musiche di Gluck, Silesu, Rossigni, Mozart, guantavino, Ginestra, Piazzola,e Gardel con Eliana Sanna, mezzosoprano e Alessandro Binazzini,
Pianoforte, Firenze- Sala “Ex Leopoldine”,

“Dal popolare al classico”, viaggio musicale attraverso i canti natalizi deella tradizione europea con il “Trio La TARARA” composto da Valentina Leoni, voce, Geny Eva, chitarra e
Marco di Manno, Flauti Firenze- Sala “Ex Leopoldine

2009:

Museo Bardini: frontone conquista di Sassari :Visita guidata con Assessore Giani

Inaugurazione portale www.acsitfirenze.it

Inaugurazione access point a disposizione dei soci

“Per non dimenticare Bobore Ruju” Incontro con la vedova e ricodo ad un anno dalla sua morte

Per il ciclo “Tutti
figli di Grazia Deledda” ,presentazione del libro di Diego Satta “ Selvadore
Espiga , quella maledetta notte di Santu Jagu”

Per il ciclo “Tutti figli di Grazia Deledda” ,presentazione del libro di Antonia Occhilupo “Oggi è il mio domani”

Per il ciclo “Tutti figli di Grazia Deledda” ,presentazione del libro diDiego Manca :”Haiku”
Palagio di Parte Guelfa

Mostra Fotografica alle Ex leopoldine “Ritratti di donne”

Interviste in limba alla Prima festa dei Sardi nel Mugello

Esposizione di Erminio Zara “Orizzonti” Galleria Via Larga, Palazzo Medici Riccardi

Incontro dibattito “From Sardinia to the world.Economia e benessere.

Uscita della rivista ISOLAS

Mostra Collettiva “Dialogo tra artisti” alle ex Leopoldine

2010:

Per il ciclo “Tutti figli di Grazia Deledda” ,presentazione del libro di Maura Murru “Pedra”
Firenze presso lo Sazio delle Murate ( 26 Aprile)

Incontro dibattito “Imprea sa limba” Il valore di Plurilinguismo e biodiversità culturale. Su
Sardu . Firenze presso la libreria Cafè la Citè(08 Maggio)

Incontro dibattito “Sa canthone de is cossos de suta” Viaggio nella Sardegna ottocentesca che infrange i tabù della sessualità .Firenze presso la libreria Cafè la Citè(25 Maggio)

Mostra personale Silvana Gomez . Firenze Galleria Borgo Allegri( 25 maggio 05 giugno)

Convegno “Unità e fedeltà al tricolore” “Da regnum all’Unità d’Italia” Firenze Palazzo Medici Riccardi Sala Luca Giordano (26 giugno)

Mostra fotografica “Gentiles” Foto reportage sulla gente Sarda. Firenze Piazza Santa Croce 19. (02-08 novembre)

Presentazione libro “Spinnakers” di Alberto Maisto. Firenze – Sala ex Convento Leopoldine (12 Novembre)

Promozione Comue di Palau e CCN “ORSUS” di Palau. Sala ex Convento Leopoldine (12 novembre)

Inaugurazione mostra fotografica “Spinnakers” Firenze Piazza Santa Croce 19. (13 novembre)

Festival della Musica “Musica mada in Sardegna” Firenze Circolo Arci Andreoni ( 26 Novembre)

Festival “Musica antica nel Mediterraneo. Grecia Sardegna” Firenze Palazzo Corsini (27 novembre)

2011:

Convegno “Conserviamo la memoria” “Un ponte tra Sardegna e Toscana” Firenze Sala Consiglio Quartiere 2

Uscita rivista “ISOLAS”

Convegno :”Il Risorgimento in Sardegna” con Aldo Accardo, Gianni Conti, Guido Clemente
Firenze Palazzo Medici Riccardi

Per i 150 anni dell’unità d’Italia : Mostra “Fratelli d’Italia” Firenze Palagio di
Parte Guelfa

Convegno :”Sardegna contemporanea” Con Aldo Accardo, Gianni Conti, Guido
Clemente Firenze Sala dei Capitani -Palagio di Parte Guelfa

Convegno”Processo all’Unità d’Italia” con Pierluigi Onorato,Armando Niccolai Firenze Palagiodi Pare Guelfa

Convegno “Sa genti manna” con il dott. Marco Pinna Firenze Palagio di Parte Guelfa

Cineforum Giovani Acsit. Firenze Sala del Parterre

Presentazione libroMario Alberto DeLogu :”Il Sardegnolo”: Firenze Villa Arrivabene

Convegno su Joice Lussucon Antonietta Langiu Firenze Villa Arrivabene

Convegno :”Il locale ed il Globale nell’esperienza giovanile” Firenze La casa dellacultura. Con Franciscu Sedda e Bachis Bandinu

Seminario di lingua sarda “Seminarios de limba sarda”Firenze Villa Arrivabene  con
Bachis Bandinu e Simone Pisano

“Caras de Pedra”: Mostra di Pittura e artigianato artistico: Nanni Senes e Roberto
Calaresu .Firenze  Le murate

“Risorgono i giganti di Mont’e Prama” con Antonietta Boninu, Fulvia Lo Schiavo e Marco
Pinna. Palazzo della Regione Toscana

Seminario di lingua Sarda con Roberto Bolognesi,Massimeddu
Cireddu e Nicola Cantalupo. Firenze Villa Arrivabene

Notte Blue Europa a Firenze “Wine Sensation” promozione Vini della Sardegna Firenze Le
Murate

Promozione Cinema Sardo”Insulae” Cinquanta giorni di Cinema Internazionale a Firenze Cinema Odeon

Concerto per i 150 anni dell’Unità d’Italia “Uniti” Con Federica Somigli, Tatiana Fedi e
Stefano Pratesi Firenze Teatro 13.

2012:

Corsi: Lingua Ballo Cucito

Attività:

Orizzonti:mostra Erminio Zara e Paolo Pala 16/03-25-03

Rossella Urru Palazzo Vecchio 08/03/2012

Zancheddu Isolana: L’essenza della Vita 18/03/2012

Sa Die de sa Sardigna 28-29 Aprile

Lo Stemma dei 4 mori mostra di  K.Rivano 11-18 maggio

Sardegna in Festa 25-26-27 Maggio Vialla Montalvo

Centenario della Nascita di Joice Lussu 08/05/2012

Prendas contra s’ogu malu Mostra gioielli scaramantici di Nanni rocca

Roba da Matti di Pitzianti  Stensen 16/10/2012

Addio ad Orgosolo di Teresa Mele 08/11/2012

Dimmi che destino avrò di Peter Marcis Balkan Florence Festival 30/11/2012

Cena Sociale 22/12/2012

Mercatino di Natale con  Pillole di Parole 23/12/2012

Altro:Radio Atividade Sardas

Periodico SOLAS

2013:

Servizi: Bigliettazione Certificati

Corsi: Ballo

Attività:

Presentazione Libri:“Il Nivola ritrovato. Un artista tra l’America ed il Mugello” di
Angelino Mereu

“Bujakesos, le guardie del giudice” di Vindice Lecis

“Su ballu e sa vida” dell’Istituto comprensivo di Terralba

Manifestazioni e mostre:

Gemellaggio  Istituto comprensivo Terralba con scuola primaria di Firenze

Presentazione in anteprima a Firenze del film “Bellas Mariposas”

Presentazione del film “Treulababbu”

Mostra”Forme creative di Sardegna” presso Galleria Dessì

Festa “Sa die de sa Sardigna”

Festa del tesseramento 2013″

Altro:

Radio Atividade Sardas

Rivista
cartacea e on line “ISOLAS”

Sintesi Attività svolte dall’Associazione Culturale Sardi in Toscana durante l’Anno 2014

Gennaio

28 Gennaio :Giorno della Memoria “Il rosa Nudo” Film di Giovanni Coda

L’evento è stato organizzato dall’ACSIT, l’Associazione Culturale dei Sardi in Toscana, insieme a Stefano Stefani, Florence Queer Festival e Radio Atividade Sardas. Alla proiezione era presente la Presidente ACSIT Fiorella Maisto che ha portato al regista i saluti e i complimenti per l’opera da parte di tutta l’associazione. “Con Il Rosa Nudo abbiamo inaugurato nel migliore dei modi la nostra rassegna “Nuova Cineteca Sarda” che offrirà ai soci ACSIT il meglio delle nuove leve del cinema sardo. Giovanni Coda è uno di questi e il suo film tiene accesa l’attenzione su quello che è stato una delle parti più atroci della storia umana che mai più si dovrà verificare.

Febbraio

09 Febbraio :“Materia Oscura” Film di Massimo Adinolfi e Martina Parenti

L’evento, organizzato da ACSIT,“Quelli della compagnia” e “Festival dei Popoli” in collaborazione con Radio Atividade Sardas e FASI e col patrocinio della Regione Sardegna è incentrato sulla questione del “Poligono di Quirra” che da anni è diventato uno dei temi di rilevanza sociale più spinosi per la nostra terra.

16 Febbraio: Festa del tesseramento: L’Associazione Culturale Sardi In Toscana è lieta di invitare i soci e gli amici alla festa del tesseramento per l’anno solare 2014, che si terrà domenica 16 febbraio a partire dalle ore 15:00 fino alle ore 19:00 presso la nostra sede di piazza Santa Croce 19 a Firenze.

L’evento nasce con lo scopo di far conoscere ai soci, vecchi e nuovi, cos’è l’ACSIT, quali servizi e vantaggi comporta associarsi e conoscere le attività programmate per il 2014.

21 Febbraio: Nuove firme di Sardegna “Pitzinnos Pastores Partigianos”

E’ un successo editoriale senza precedenti quello di “Pitzinnos Pastores Partigianos – Eravamo insieme sbandati”, arrivato già da un anno alla prima ristampa. Un successo che premia il grande lavoro che sta dietro alla pubblicazione di questo volume di oltre 500 pagine – redatto a 4 mani da Piero Cicalò, Natalino Piras, Salvatore Muravera e Pietro Dettori – che dà il giusto risalto alla storia di 4 giovani pastori partigiani nell’Italia post armistizio della Seconda Guerra Mondiale. La storia dell’Italia è passata anche da loro e a oltre settantanni il libro riporta in auge le gesta eroiche dei pitzinnos partigiani.

23 Febbraio : Corsa di Solidarietà per la Sardegna;Acsit e Unione Sportiva Affrico Unite per la Sardegna Alluvionata

Una domenica mattina diversa dalle altre quella che ha contraddistinto il dì di festa del 23 febbraio quando oltre 200 persone hanno sfidato il freddo mattutino per la corsa podistica organizzata dalla US Affrico in collaborazione con l’ACSIT, Associazione Culturale dei Sardi in Toscana, AICS, Comune di Firenze, Regione Autonoma di Sardegna e FASI.

Marzo

03 Marzo: “In musica cun s’Acsit “Concerto di Claudia Aru e Alberto Sanna Libreria la Citè

L’evento, organizzato dall’ACSIT e Libreria La Citè, in collaborazione con l’associazione Brincamus e col patrocinio di Regione Sardegna, F.A.S.I. e Radio Atividade Sardas, è il primo appuntamento della rassegna musicale “IN MUSICA CUN S’ACSIT“, che vuole indirizzare il suo sguardo verso nuovi musicisti provenienti dalla Sardegna e verso diversi e innovativi generi musicali che trasmettono e rinnovano i valori della cultura musicale della nostra terra.

03 Marzo : “Nuove firme di Sardegna” Virtuosi Ornamenti di Flavio Orlando Documenti per il gioiello in Sardegna dal Cinquecento all´Ottocento”

L’evento, organizzato dall’ACSIT in collaborazione con Carlo Delfino Editore e Radio Atividade Sardas e col patrocinio di Regione Sardegna e F.A.S.I., è il secondo appuntamento della rassegna letteraria dell’ACSIT “NUOVE FIRME DI SARDEGNA“, che vuole indirizzare il suo sguardo verso nuovi autori provenienti dalla Sardegna e verso diversi stili di racconto. Ad ogni incontro, saranno presenti gli autori dei testi o persone vicine a essi, affinché i soci possano interagire con gli scrittori e soddisfare le proprie curiosità.

06 Marzo:Maestria di Sardegna “Creazioni con il carattere di un Isola”Mostra realizzata da Paolo e Susanna Pittiu

L’evento, organizzato da ACSIT e Galleria Abracadabra col patrocinio di Comune di Firenze, Provincia di Firenze, Regione Sardegna, FASI e Radio Atividade Sardas, è il primo appuntamento del ciclo d’incontri “MAESTRIA DI SARDEGNA” , la rassegna artistica organizzata dall’ACSIT con l’intento promuovere le diverse forme di arte artigianale, pittorica e scultorea di nuovi e consolidati artisti sardi.

07 Marzo – 21 Marzo : L’alimentazione della donna nel primo incontro di “A Chent’Annos in Salude”Grande successo per il primo di due appuntamenti con “A Chent’Annos in Salude”, organizzato dall’ACSIT, in collaborazione con Radio Atividade Sardas e con il patrocinio della Regione Sardegna e della F.A.S.I., presso la Sala Sardegna della sede dell’associazione in piazza Santa Croce a Firenze. L’incontro, tenuto dalla dottoressa nutrizionista Annalisa Olivotti, ha il fine di approfondire il rapporto tra cibo, salute e benessere nella popolazione sarda.

14 Marzo: L’Associazione Culturale Sardi In Toscana è lieta di invitare i soci under e gli amici alla festa del Carnevale Sardo 2014, che si terrà venerdì 14 marzo a partire dalle ore 21:00 presso la nostra sede di piazza Santa Croce 19 a Firenze.

16 Marzo : MAESTRIA DI SARDEGNA: Mostra d’Arte Contemporanea per la Sardegna

L’Associazione Culturale Sardi In Toscana è lieta di annunciare che domenica 16 marzo, alle ore 18:30 presso il Chiostrino di Pico della Mirandola della Basilica di San Marco, sarà inaugurata la “Mostra d’Arte Contemporanea” che raccoglierà le opere di numerosi artisti fra cui Greta Bottoni, Giorgio Butini, Gabriella Cappetti, Francesca Cerfeda, Claudio Di Francesco, Ignazio Fresu, Paolo Frosecchi, Anna Gensini, Elena Gensini, Piero Gensini, L. Grassi, Anna Mercati, Marina Pennisi, Alvaro Penarette, Sergio Scatizzi, Pinuccio Sciola, Giovanni Spinicchia, Matteo Vescovi, Riccardo Zanda, Erminio Zara e alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze.

16 Marzo: Concerto “Gridano le Pietre” per la consegna della Medaglia Beato Angelico a Pinuccio SciolaSciola per un premio a Firenze e raccolta di fondi per gli alluvionati sardi grazie alla generosità di diversi artisti della Penisola. Domani, domenica 16 marzo, alle 17, nella basilica di San Marco a Firenze, si svolgerà l’evento intitolato “Gridano le pietre – concerto per medaglia Beato Angelico a Pinuccio Sciola”.

Il maestro di San Sperate verrà insignito del prestigioso premio proprio nell’anno del 450° anniversario della morte di Michelangelo, col quale Sciola ha da sempre un legame fortissimo e per l’occasione di esibirà liberando l’anima delle sue pietre.

20 Marzo :SARDEGNA IN SCENA Spettacolo teatrale “Malesigu”

La Compagnia di Sollicciano in collaborazione con Teatro Everest, Krill Teatro e Fondazione Carlo Marchi, con il patrocinio di Regione Toscana, Regione Sardegna, ACSIT, Associazione Culturale dei Sardi in Toscana, F.A.S.I. e Radio Atividade Sardas, presentano lo spettacolo teatrale “Malesigu” in scena venerdì 20 marzo 2014 alle ore 21.00 presso il Teatro Everest in Via Volterrana 4/b a Firenze.

27 Marzo:Firenze riscopre Enrico Berlinguer nel documentario di Walter Veltroni

Presentato a Firenze il docufilm che ripercorre la vita di Enrico Berlinguer attraverso i racconti di personalità che hanno conosciuto il politico sassarese.“Un commissario”. “Un personaggio francese”. “Non lo so, non l’ho studiato. E’ colpa del sistema scolastico”. Sono alcune delle risposte alla domanda “Chi è Enrico Berlinguer?” che dei ragazzi di diversi licei sparsi per l’Italia danno in apertura del documentario “Quando c’era Berlinguer”, esordio alla regia del politico Walter Veltroni.

Aprile

04 Aprile :“Berlinguer Ultimo leader “ Presentazione libro .A trentanni dalla scomparsa, avvenuta l’11 giugno del 1984, Enrico Berlinguer rivive nelle pagine del libro “Enrico Berlinguer, l’ultimo leader” curato da Giovanni Gelsomino ed edito da Almanacco Gallurese. Un volume ricco di foto che ritraggono i momenti più significati della vita di un personaggio che non amava sentirsi al centro dell’attenzione, ma che con la sua umiltà e la sua timidezza ha lasciato un’impronta indelebile nello scenario politico italiano dagli anni ’70 in poi.

07 Aprile : “Arbitro” di Paolo Zucca Film

Presentato dall’ACSIT per la seconda volta il film d’esordio del regista sardo Paolo Zucca Una commedia autoriale dal tocco elegante e allegorico come non se ne vedevano da anni nel cinema italiano.

24 Aprile :Mostra dell’Artigianato – Firenze L’Associazione Culturale dei Sardi in Toscana, nell’ambito della rassegna MAESTRIA DI SARDEGNA, vi invita a visitare lo stand della Sartoria Rita Cossu nel corso della Mostra Internazionale dell’Artigianato che si terrà dal 24 aprile al 1° maggio alla Fortezza da Basso di Firenze, in Viale Filippo Strozzi 1, dalle ore 10 alle ore 19.

26 Aprile: I giovani festeggiano Sa Die de sa Sardigna

Una festa per ricordare il giorno del “Sa Die De Sa Sardigna”. E’ quella andata in scena nella serata di sabato 26 aprile nella sede ACSIT di Firenze dove i giovani sardi residenti nel capoluogo fiorentino hanno festeggiato la ricorrenza che ricorda i cosiddetti “Vespri Sardi”, cioè l’insurrezione popolare del 28 aprile 1794 con il quale i piemontesi e il viceré Balbiano si allontanarono da Cagliari a causa del rifiuto del governo torinese di soddisfare le richieste dell’isola titolare del Regno di Sardegna.

Maggio

02 Maggio: Sa die de sa Sardigna:L’Associazione Culturale dei Sardi in Toscana, con la collaborazione dell’Istituto Ernesto De Martino organizza per venerdì 2 maggio 2014 alle ore 17:00 presso la Villa San Lorenzo al Prato di Sesto Fiorentino Via Scardasseri 47 un concerto con il Coro di Neoneli e il supporto del polistrumentista Orlando Mascia. L’esibizione sarà preceduta da un’ introduzione dell’antropologo prof. Pietro Clemente, docente presso l’Università di Firenze. Al concerto seguirà un buffet a base di prodotti sardi offerti da “Fiore di Sardegna”. L’ingresso è gratuito per tutti.

14 Maggio :Nuove firme di Sardegna :Presentazione libro de “Il forno e la Sirena”Un omaggio a due testimoni viventi dell’apocalisse del Novecento. Il nuovo libro di Giacomo Mameli, “Il Forno e la Sirena” (CUEC editrice), presentato mercoledì 14 maggio dall’Associazione Culturale dei Sardi in Toscana nella splendida Sala Rossa di Palazzo Medici Riccardi, è incentrato sui terribili racconti di Vittorio Palmas Cazzai di Perdasdefogu, ultracentenario, prigioniero nei lager polacchi e tedeschi e Antonio Brundu di Monserrato, che rievoca la sirena dei bombardamenti del 1943.

17 Maggio :Maestria di Sardegna : Mostra “Grafica d’Arte” di Erminio Zara Erminio Zara, sardo di Iglesias, a Firenze dal 1974 pone le proprie radici identitarie come riferimento della sua suggestione artistica. Si è occupato di scenografia, incisione e grafica. Ha partecipato a numerose personali in Italia e all’estero. Numerose le città che hanno ospitato le sue opere tra queste Firenze, Trento, Cagliari, Vercelli, Pisa, Siena, Piacenza. I suoi quadri sono stati esposti anche a Madrid e Bruxelles.

Giugno

04 Giugno: Anteprima Mondiale de “365 Paolo Fresu, il viaggio di un tempo” Spazio Alfieri

Paolo Fresu è uno tra i maggiori musicisti jazz europei. La sua tromba e il suo flicorno sono gli strumenti con i quali si cimenta nei concerti tradizionali, utilizzando strumenti digitali per modificare il suono, oppure collabora in progetti che hanno spesso un rapporto intenso con la sua terra, la Sardegna.

07 Giugno :Presentazione libro “Come una pianta di cappero” L’Associazione Culturale dei Sardi in Toscana, in collaborazione con Nardini Bookstore e con il patrocinio di Regione Autonoma di Sardegna, F.A.S.I. e Radio Atividade Sardas, annuncia per sabato 7 giugno alle 18.00 la presentazione del libro “Come una pianta di cappero” di Massimo Granchi (0111Edizioni) presso la Libreria Nardini Bookstore all’interno de “Le Murate” in via delle Vecchie Carceri (angolo via dell’Agnolo) a Firenze.

11 Giugno : Istituto Stensen a trent’anni dalla morte di Enrico Berlinguer presentazione del docufilm: “Enrico Berlinguer : C’era una volta la politica”, a seguire “La voce di Enrico Berlinguer”

27 giugno:Presentazione libro :“Il pettine senza denti” di Eugenio Campus sullo scottante tema del Salto di Quirra.

Alla presentazione, moderata dall’ex vicesindaco di Firenze Gianni Conti, interverranno, dopo i rituali saluti del Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale Marco Carraresi e del Presidente ACSIT Fiorella Maisto, l’autore del libro Eugenio Campus, le scrittrici Anna Maria Falchi e Chiara Novelli e Domenico Leggiero, responsabile dell’Osservatorio Militare che da anni si batte per raccogliere le testimonianze di militari colpiti da presunte contaminazioni da uranio impoverito.

Settembre

Dal 5 settembre al 15 ottobre : Mostra: “Miti e simboli di una civiltà mediterranea: la Sardegna Nuragica”Dopo gli importanti successi riscossi in altre prestigiose sedi della penisola, tra cui il Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma e il Teatro del Falcone presso il palazzo Reale di Genova, l’evento approda anche nel capoluogo toscano, grazie alla fattiva collaborazione fra diverse istituzioni: in primis l’Associazione Culturale Sardi in Toscana, le Soprintendenze archeologiche della Toscana e per le province di Sassari e Nuoro e i Comuni sardi di Ittireddu, Teti e Torralba che hanno finanziato interamente l’evento.

Ottobre

11 Ottobre:Festa dell’amicizia. In un clima di armonia e di massima condivisione, venerdì 11 ottobre, nella sede dell’Associazione Culturale Sardi in Toscana, si è svolto un incontro conviviale, forse anche in controtendenza allo spirito che oggi anima la società.

Fortemente voluto dal Consiglio Direttivo, questo incontro ha voluto rappresentare un momento di riflessione, una pausa, per riprendere quel filo conduttore necessario alla vita di una Associazione. Un momento di massima serenità e allegria , “armonia” appunto, parola che compendia in se condivisione, inclusione e sussidiarietà.

22 Ottobre:Presentazione libro “Mastros de linna” Artigiani del legno, falegnami e carpentieri a Orani” di Angelino Mereu. E’ stato presentato ieri, 22 ottobre, a Firenze, presso la libreria Nardini Bookstore, il libro di Angelino Mereu “Mastros de Linna”. Artigiani del legno, falegnami e carpentieri a Orani”.

Mereu, oranese che da quarant’anni vive a Firenze, ha mantenuto sempre stretti legami con il suo paese di origine, studiandone la storia e indagando su aspetti sconosciuti o poco approfonditi legati a Orani e alla Sardegna. Nel blog da lui curato (http://amerblog.wordpress.com/) è possibile ritrovare spunti e riflessioni sulle sue ricerche e sulle sue passioni.

Il volume, che racconta l’evoluzione della falegnameria a Orani a partire dai primi dell’800, nasce proprio dalla curiosità di andare a ricercare le origini di una attività che, a Orani, ha sempre avuto alti livelli di espressione.

Novembre

20 Novembre: “Incontro con la scrittura sarda” Paola Lucarini e Neria De Giovanni hanno organizzato INCONTRO A FIRENZE CON LA SCRITTURA SARDA, uno di quegli incontri che forse non passeranno alla storia, forse, ma che resterà nel cuore delle persone che hanno avuto il privilegio di ascoltare le parole e i versi che alcuni poeti e scrittori sardi ci hanno regalato.

La Provincia di Firenze ci ha permesso di svolgere questo incontro nella meravigliosa Sala Pistelli, una perla incastonata in uno dei Palazzi più belli di Firenze, Palazzo Medici.

26 Novembre: “Cena di amicizia e sostegno”UNA CENA PER SOPRAVVIVERE I circoli per sopravvivere fanno appello alla solidarietà di soci e amici. Una cena di solidarietà di un circolo di immigrati non sarebbe poi una grande notizia, se non fosse che l’iniziativa è nata dall’esigenza di far ricorso al diretto contributo economico dei soci e amici per garantire la sua sopravvivenza, messa in discussione dal blocco di ogni finanziamento da parte della Regione per il 2014. Pur sensibili verso il drammatico momento vissuto dall’economia dell’isola e ricordando come l’attività dei circoli è resa possibile grazie al generoso e competente apporto volontario dei soci, occorre avere consapevolezza che la mancanza di risorse mette in discussione soprattutto il mantenimento delle sedi sociali, requisito essenziale per operare a vantaggio, non solo dei soci di antica o recente emigrazione, ma soprattutto per la stessa Sardegna.

Dicembre

10 Dicembre:presentazione libro “ La canzone identitaria sassarese” di Gavino Ruggiu . La canzone sassarese è stata protagonista di una bella serata alla Libreria Nardini di Firenze. Il musicista Gavino Ruggiu, mattatore della serata, ha brillantemente presentato il suo libro “ La canzone identitaria sassarese” , un approfondito saggio storico-musicale e anche sociologico che racconta la sua città e l’anima di questa.

Una serata che, grazie al Maestro, ha percorso la musica e le canzoni di una città ricca di cultura e di storia, la cui aria festaiola è forse dovuta all’allegria goliardica degli studenti dell’Università turritana fra le più antiche d’Italia.

20 Dicembre : Pillole di parole “Mercatino di solidarietà” .Come ogni anno, da qualche tempo, la nostra Associazione ospita, sotto il segno della solidarietà, il mercatino dei giovani di “Pillole di parole”. Il mercatino ha lo scopo di raccogliere i fondi per l’associazione che si occupa di DSA ( Disturbi Specifici di Apprendimento). Questa associazione è composta in prevalenza da giovani che si occupano di assistere bambini e coetanei, nella conoscenza e nella terapia di questi disturbi.

Sintesi Attività svolte dall’Associazione Culturale Sardi in Toscana durante l’Anno 2015

Gennaio

“Matta 2004-2014. 10 anni d’arte”
09 Gennaio 2015 Venerdì 09 gennaio 2014, l’Associazione Culturale Sardi in Tocana, ha inuagurato, a Firenze,nei locali della “Limonaia” all’interno dell Palazzo Medici Ricccardi la Mostra “Matta 2004-2014. 10 anni d’arte”.L’evento ha richiamato molti amici a questo appuntamento, e la loro curiosità è stata appagata.Alessandro, che da qualche mese ha iniziato a collaborare con l’ACSIT, come nuovo responsabile della comunicazione ed immagine, dopo Roma e Torino ha voluto fortissimamente, questa mostra a Firenze.Nato all’isola d’Elba, ma lui come orgogliosamente dice, di origine Sarda, vive e respira sin da piccolo creatività all’interno della famiglia. Ogni membro ha la sua passione. Chi per il canto, chi per la musica chi per la danza chi per il disegno, ma anche per il teatro.Autodidatta,fino al 2004, nell’ombra. AbbandoDa qui inizia il suo cammino, attravesro non solo le città italiane, ma molte capitali europee ed extra europee, partecipando a mostre internazionali nelle città di Tokio e New York.Seppur molto giovane, ha raccolto giudizi positivi sia di critica, che di pubblico.Le sue opere, iniziano ad avere quotazioni importanti sul mercato dei quadri di autore.

 “I murales di Orgosolo: incontro con Francesco del Casino”
“Francesco del Casino e l’esperienza dei murales di Orgosolo” è il titolo dell’evento promosso dall’Associazione Culturale Sardi in Toscana in collaborazione con la libreria Parva Libraria. Sabato 31 gennaio, il maestro del Casino, con la partecipazione del prof. Alfredo Franchi, dell’architetto Pasqualina Musina e della Presidente dell’ACSIT Fiorella Maisto, ha ripercorso le tappe che, negli anni Sessanta, lo hanno condotto dalla città natale di Siena alla Sardegna, nel piccolo paese di Orgosolo, cuore della Barbagia.
Lo spazio stretto della libreria, non ha consentito la presenza di oltre 50 persone

Marzo

“Chiara Vigo e la magia del bisso”
Arriva dalla Sardegna l’ultima artigiana che lavora la “Seta del mare”
A cura dell’ACSIT (Associazione Culturale Sardi in Toscana), è stato presentato il volume di Susanna Lavazza (Editore Carlo Delfino, Sassari) dedicato a Chiara Vigo, l’ultima (e l’unica) tessitrice di bisso rimasta nel bacino del Mediterraneo.
Il bisso è l’unico tessuto ottenuto da un prodotto del mare. Chiara Vigo, vive e lavora a S.Antioco in Sardegna ed è l’ultima depositaria di questa antica lavorazione in grado di produrre preziosi manufatti con una materia prima che, non a caso, è definita la “seta del mare”.
Nell’occasione, oltre al volume, è stato proiettato anche una sintesi del documentario su Chiara Vigo realizzato da Rossana Cingolani, presentato all’Unesco per il riconoscimento di Chiara Vigo come “Patrimonio immateriale dell’Umanità”.La presentazione si è tenuta presso la Biblioteca di San Giovannino dei Padri Scolopi in Piazza S. Lorenzo, 6 a Firenze, con una presenza di oltre 80 persone.
Alla presentazione, oltre a Chiara Vigo, sono intervenuti come relatori la Prof.ssa Dora Liscia Bemporad, Docente Universitaria del Dipartimento di Arte e Spettacolo, il Prof. Mattia Zupo, Docente di Tecnologia Tessile nell’Università di Firenze e il Dott. Vittorio Gazale, Direttore del Parco di Porto Conte e dell’Area Marina Protetta di Capo Caccia.

“Concerto di launeddas”
L’iniziativa tenutasi a Marzo, Ha visto partecipare il maestro di Launeddas Fabio Melis , accompagnato dalla voce di Giovanni Francesco Solinas,
Aderendo al progetto dei giovani FASI, “musica in circolo” proponendoci l’esibizione di questa coppia per far conoscere ai   soci e amici la cultura delle launeddas, il più antico strumento musicale
L’iniziativa della prima  sera si è svolta all’interno di un ristorante, dove  è abbinato ad un aperitivo a base di prodotti Sardi, la serata è trascorsa armoniosamente con la partecipazione degli ospiti della struttura e dei soci intervenuti; si è parlato di questo antico strumento, delle melodie e delle emozioni che provoca e le sensazioni che rievoca
La seconda esibizione si  è svolta in  un locale attrezzato dove ,abbinato al concerto, si è svolto un pranzo a base di prodotti tipici sardi. Oltre 120 persone  hanno partecipato a questo spettacolo .

Aprile

“Il Conte di Saracino” di Gianni Marilotti
“Il Conte di Saracino” di Gianni Marilotti presentato presso la Libreria Nardini Bookstore di Firenze, via delle Vecchie Carceri, all’interno del complesso delle Murate .
Alla presentazione è intervenuto come relatore il Prof. Pietro Clemente dell’Università degli Studi di Firenze
Il racconto, poetico e quasi fiabesco, costituisce per l’autore lo spunto per denunciare il processo di desertificazione in cui versano molti centri dell’interno della Sardegna, ma al tempo stesso per evidenziare la ricchezza di risorse, naturali e umane, presenti nell’entroterra ma poco valorizzate per incuria. Discreta l’affluenza di pubblico, curiosi e universitari.

“Sa die de Sa Sardigna”
Il “circolo Peppino Mereu” di Siena, insieme al Comitato la “Toscana Abbraccia la Sardegna”  di Monteroni d’Arbia e all’ACSIT di Firenze ha organizzato, per celebrare “Sa die de Sa Sardigna”, una serie di manifestazioni, spalmate in vari giorni, di qualità veramente eccezionale. La settimana dedicata alla Sardegna è iniziata alla grande con un eccezionale intervento del Professor Pietro Clemente sulla Letteratura sarda dai primi del Novecento a oggi che, per quasi due ore, ha appassionato e coinvolto i presenti! Nell’occasione un ringraziamento particolare è andato al maestro Francesco del Casino che per celebrare Sa die de sa Sardigna ha dipinto un bellissimo Murales su tela che ha donato al Comitato. La forte presenza registrata nei giorni della manifestazione è stata supportata dalla presenza di stand enogastronomici che hanno permesso a centinaia di persone di assaporare piatti e prelibatezze tipiche della Sardegna. Il supporto della popolazione è stato altrettanto “robusto” e si stima una presenza di circa 2500 persone.
Gli incassi sono andati alle Associazioni locali che hanno sostenuto e finanziato l’evento.

Maggio

“De André e la Sardegna protagonisti a Firenze”
Iniziativa del Cinema Stensen in collaborazione con l’ACSIT
Due giornate all’insegna di De André e della Sardegna si sono svolte a Firenze, presso il cinema Stensen, il 27 e il 28 Maggio.
L’intenso programma, concordato dallo Stensen in collaborazione con l’ACSIT, prevedeva la proiezione del film di Gianfranco Cabiddu “Faber e la Sardegna” a cui era abbinato anche il filmato dell’ultimo concerto tenuto da Fabrizio De André nel 1998 a Roma.
Oltre ai due filmati è stato proiettato anche il corto animato “Come foglie” realizzato dal giovane regista sardo Theo Putzu che il giorno 28 era presente in sala e ha potuto rispondere alle domande degli spettatori.
Grande successo ha poi incontrato, la sera del 27 maggio, l’esibizione della cantautrice fiorentina Letizia Fuochi, accompagnata alla chitarra dal maestro Francesco Cusumano, che ha riproposto dal vivo alcuni brani di Fabrizio De André.
Le due  serate hanno visto il cinema, nei suoi trecento posti tutto esaurito, tanto che si è dovuto ricorrere a una replica delle proiezioni che, nei giorni 10 e 11 giugno, ha fatto registrare ancora il tutto esaurito.

Giugno

“Ferro, Anima, Arte”: le opere di Roberto Ziranu in mostra a Firenze.
Grande successo per l’inaugurazione della mostra “Ferro, Anima, Arte” di Roberto Ziranu che si è tenuta sabato 27 giugno presso la sede ACSIT (Associazione Culturale Sardi In Toscana) col Patrocinio del Comune di Firenze.
Ferro, come la materia prima usata. Anima, come quella che racchiude il lavoro di quattro generazioni di maestri fabbri. Arte, che Roberto Ziranu, fabbro-scultore di Orani (NU), promuove in giro per il mondo.
Difficile pensare che dal ferro, materia antichissima, semplice, fredda, possano nascere opere di decorazione, manufatti che catturano gli sguardi con le loro forme e i loro colori. Qui risiede l’arte di Ziranu, che è riuscito a forgiare antiche tradizioni con nuove forme e ha saputo unire con intelligenza e passione nuove tecniche all’antica lavorazione del ferro. È così che da vecchie zappe nascono figure femminili stilizzate, corpetti e il “cambale”, omaggio ai contadini, ai minatori e ai pastori sardi.
In questa occasione, nella sede Acsit, per tutta la durata della mostra sono intervenute circa 300 persone

Luglio

“Sardegna in festa”
Con il Patrocinio del comune di Prato della RAS e della Fasi. In collaborazione con l’Associazione Culturale Sardi in Toscana, l’associazione Orizzonti Autismo di Prato, l’evento è stato promosso nell’ambito della Festa delle regioni
La manifestazione  organizzata nel parco ex ippodromo a Prato.
La manifestazione prevedeva uno spazio dedicato alla gastronomia conviviale (spazio ristorante) e uno stand per ilservizio bar con una notevole disponibilità di vini forniti dalle Cantine di Jerzu, Tortolì e Dolianova.
Durante la manifestazione c’eraano a disposizione vari gadget che ci parlavano della Sardegna
Stand appositamente venuti dalla Sardegna offrivano prodotti enogastronomici e artigianali
Una mostra di Murales ha fatto da contorno allo  Festa. Murales dipinti su tela di 2 metri dai giovani dell’Associazione  “Narada”
La presenza negli spazi ristorante è stata alta così come alla presenza delle varie manifestazioni, dal concerto del gruppo artistico Sardo/fiorentino “Ammentos” all’esibizione della cantante Maria Luisa Congiu e del suo gruppo
Una  sfilata in costume si è svolta nel centro storico di Prato con il  Gruppo folk Lotzorai   con 20 figuranti; iniziativa che ha riscosso  un particolare interesse, soprattutto per il contesto in cui si svolge  e alla sera ha allietato la festa con canti e fatto ballare gli intervenuti.
Un’iniziativa ha allietato grandi e piccoli come il  “giogos antigos” “sa bardunfula”,   gara della trottola che tutti a confrontarsi in una gara a premi

Ottobre

“Iglesiente in mostra”
Il Consorzio Turistico per l’ Iglesiente è  presente a Firenze alla Festa dell’ Uva   presso il Centro Commerciale Naturale del “ Sodo”. Nella zona tra Via delle Panche e Via Reginaldo Giuliani esposizione di  prodotti tipici locali, vini e ceramiche artistiche, oltre a tutto il materiale pubblicitario per la promozione del territorio dell’Iglesiente.

“Poeti in scena”
Lo scrittore e giornalista Steven Forti e il musicista Carlo Doneddu, nello spettacolo tratto dal famoso e bel libro di Emilio Lussu “Un anno sull’altipiano”. Il tutto realizzato da “Cose di Amilcare” di Barcellona, città in cui i due vivono e lavorano.

“Esposizioni immagini e visini del 900”
Museo del Novecento di Firenze in Piazza Santa Maria Novella,   secondo appuntamento di “Esposizioni  Immagini e visioni del ‘900”, un ciclo di incontri con personalità della cultura, proiezioni e rielaborazioni di documentari d’archivio. Il programma ha previsto  un incontro con il grande fotografo Mario Carbone, e la proiezione di  alcuni filmati dell’Archivio Aamod, tra cui “Sardegna, il futuro si chiama rinascita (1968, 36 min.)”, ritratto dei migranti sardi degli anni Cinquanta e Sessanta. Documentario di rarità e  bellezza unica.

 “L’isola dei Giganti”
Libro intervista con i calciatori del Cagliari dello Scudetto “Sono passati quarantaquattro anni e mezzo da quel pomeriggio del 12 aprile 1970, quando il Cagliari batté allo stadio Amsicora il Bari e conquistò matematicamente lo scudetto. Il libro di Matteo Bordiga, ripercorre quasi minuto per minuto il campionato 1969/1970 del Cagliari”.
Matteo Bordiga, presenta, presso il museo del Calcio di Firenze, il libro alla presenza dei calciatori dello scudetto, Enrico Albertosi, Comunardo Niccolai, Pierluigi Cera. Coordina l’Assessore allo Sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci.

Novembre

“NODAS. Launeddas al tempo della crisi”
Di Andrea Mura e Umberto Cao
Presentazione di A. Mura, U. Cao e D. Olianas
Con un’origine risalente a circa 3000 anni fa, le launeddas sono uno strumento musicale a fiato risalente all’antica civiltà nuragica e portatrici di suggestioni e contaminazioni tra le sponde del Mediterraneo e oltre. Dopo aver rischiato di scomparire a cavallo degli anni ’60 e ’70 del 900, godono oggi di straordinaria vitalità e di una sempre maggiore diffusione. Nel “tempo della crisi” dei giorni nostri, esse hanno conosciuto il nuovo raggiungimento di eccellenze artistiche ormai insperate. Il documentario ritrae cinque talenti della nuova generazione di suonatori delle launeddas e attraverso il loro sguardo, esplora gli interstizi tra folklore ed etnicità, tradizione e sperimentazione, identità e globalizzazione. E al contempo, apre uno spiraglio amaro (ma non rassegnato) sulle condizioni di un’intera generazione, in una Sardegna alle prese con problematiche socioeconomiche strutturali, di cui ancora non si prospetta soluzione.
A seguire l’ intervento musicale di Michele Deiana (launeddas)
“Adotta una pecora a distanza”
Un aiuto per non far morire la pastorizia in Sardegna. In cambio formaggi a km0, distribuiti negli aperitivi.
Il Cinema Stensen adotta una pecora a distanza.
Iniziativa in occasione della proiezione del film “Rams”. L’adozione scatterà a quota mille spettatori.
Il Cinema Stensen alleva una pecora a distanza per non far morire la pastorizia in Sardegna.
E’ l’obiettivo della fondazione culturale di viale don Minzoni 25 in occasione della proiezione, a partire da giovedì 12 novembre alle ore 21, del film “Rams. Storia di 2 fratelli e 8 pecore”.
Il film
‘Rams. Storia di due fratelli e otto pecore’ è un film del regista islandese Grimur Hakonarson che ha vinto al
Ambientato nella ventosa brughiera dell’Islanda, il film racconta la storia di Gummi (Sigurdur Sigurjonsson) e Kiddiley (Theodor Juliusson), due fratelli che vivono fianco a fianco badando al gregge di famiglia. Un gregge invidiato e considerato uno dei migliori del paese. I due fratelli così vengono spesso premiati per le loro rarissime pecore appartenenti a un ceppo antichissimo. Ma nonostante questo riconoscimenti e la convivenza forzata,tra loro regna un eterno silenzio. Quando una malattia letale colpisce il gregge di Kiddi, minacciando l’intera vallata, le autorità decidono di abbattere tutti gli animali della zona per contenere l’epidemia. E’ una condanna a morte per gli allevatori, per cui le pecore costituiscono la principale fonte di reddito, e molti abbandonano la loro terra. Ma i due fratelli non si arrendono tanto facilmente, e ognuno dei due cerca di evitare il peggioa modo suo: Kiddi usando il fucile e Gummi il cervello.
Incalzati dalle autorità, i due fratelli dovranno unire le forze per salvare la loro speciale razza ovina, e se stessi,dall’estinzione.
L’adozione della pecora
La Fondazione Stensen, se la tenitura del film supererà i mille spettatori, avvierà un allevamento a distanza di una pecora sarda tramite l’allevamento a conduzione familiare Sardinia Farms. Con questa iniziativa sarà possibile instaurare un legame con una categoria di veri e propri maestri e cultori della natura, i pastori.
L’adozione, dal costo di 390 euro annuali, permetterà allo Stensen di ricevere 8 forme di pecorino da 2,5 kg,che sarà poi utilizzato anche negli aperitivi della libreria Alzaia, adiacente al cinema.
Il nome della pecora sarà scelto dagli spettatori e andrà sul cinturino in cuoio dell’animale e sull’attestato di allevamento.
In questo modo, obiettivo dello Stensen è, oltre che favorire la diffusione dei prodotti a km0, aiutare gli allevatori.

Dicembre

Commedia Brillante: “Finalmente soli”
Una divertente commedia, di un atto, ambientata a Firenze dove Lapo il marito, torna a casa di venerdì stanco dopo una dura settimana lavorativa ma felice perché sa che passerà il fine settimana solo con la moglie dopo tanto tempo. Lei invece all’insaputa del marito ha deciso di invitare sua madre che vive in Sardegna a passare con loro il weekend. Sfortunatamente la suocera all’insaputa di tutti invita a seguirla Gavino, il suo spasimante. Così il povero Lapo invece di trascorrere dei giorni all’insegna del romanticismo, si ritroverà suo malgrado con la casa piena di gente tra imprevisti e colpi di scena tra persone che vogliono restare ed altre che vogliono andare, si susseguiranno una serie di eventi che faranno nascere piccole battaglie e spartizioni del territorio, ma, in “Finalmente soli”, non tutto il male viene per nuocere.

“Gli Onesti naviganti – Il tempo Sospeso . 1992-2015 tra isola e terraferma”
Mostra Fotografica dal 05 al 12 Dicembre Mostra di materiale relativo ai viaggi in traghetto fatti da uno studente quando, le condizioni di scarso igiene e soprattutto di carenze infrastrutturali di manutenzione dei traghetti, legate ad una arrogante condizione di monopolio in mano alla Tirrenia, impedivano la “decorosa possibilità” di poter affrontare una traversata degna di “onesti naviganti.”
Oggi la situazione è differente, la concorrenza tra le differenti compagnie che operano sulle tratte di mare ha fatto si che i viaggi non abbiano più l’aspetto di “punizione sociale” alla quale essere sottoposti in quanto soggetti antropologici particolari, ormai le problematiche hanno più una motivazione legata ai costi elevati di una continuità territoriale che, innegabilmente, continua in buona parte ad essere un diritto negato. Oggi le navi corteggiano soprattutto i villeggianti, cercano di trasformare sempre più il tempo sospeso in appendice, o premessa, della vacanza nell’isola dei sogni.

Una cena sociale aspettando le feste
Dopo dodici mesi di iniziative, riunioni, progetti e discussioni, concludere l’anno con una cena sociale che chiami a raccolta tutti i soci, riuniti in un’occasione conviviale, è quanto di meglio si possa aspettare chi dedica il suo tempo a una associazione come l’ACSIT, l’Associazione Culturale dei Sardi in Toscana con sede a Firenze.
Venerdì 4 dicembre, presso la struttura di Villa Bracci a Firenze, l’ACSIT organizza la sua cena annuale che riunirà i propri associati, per una serata in tutta tranquillità, dedicata a consolidare i rapporti d’amicizia e a scambiarsi gli auguri prima delle festività natalizie e di fine anno.
Non è facile gestire un’associazione con centinaia di iscritti che durante l’anno si aspettano progetti e programmi. L’ACSIT, con tutte le difficoltà del caso, grazie all’instancabile opera di chi si presta volontariamente a far funzionare l’associazione, è sempre riuscita a dare risposte e a creare eventi in grado di dare soddisfazioni, lustro e visibilità a quanto di meglio la Sardegna sa offrire in campo produttivo e culturale.
Ma l’ACSIT è anche propositiva; prova ne siano i corsi di ballo sardo e di cucito, avviati nei giorni scorsi e, soprattutto, la costituzione del gruppo teatrale “Gli Ottovalanti” che, venerdì 11 dicembre, esordirà presso il Teatro 13 di Firenze con lo spettacolo interamente autoprodotto “Finalmente soli”.
La cena sociale, dunque, è un importante momento conviviale e di socializzazione che permette un incontro di gruppo per divertirsi e passare serenamente alcune ore, consolidando rapporti e raccogliendo idee e suggerimenti sulle cose da fare nei prossimi mesi, il tutto condito da piatti eccellenti, utili per esaltare al meglio le specialità culinarie della Sardegna.
La serata, infatti, sarà caratterizzata da una scelta di pietanze preparate dall’amico Priamo Farci della Bottega del Pane che da anni, a Firenze, presso l’esercizio di Via Pisana 214/R, continua a proporre con successo i sapori tipici isolani.
Una serata che servirà anche per consolidare i rapporti tra la numerosa comunità sarda e Firenze, la città che ci ospita. L’invito alla cena, infatti, è stato esteso al Sindaco e ai consiglieri comunali che, sicuramente, non mancheranno di unirsi alla nostra iniziativa.
Una serata, dunque, ideata e pensata per trascorrere un momento di serenità in amicizia, con piatti, eccellenti, con del buon vino, con dell’ottima musica e con la dovuta attenzione a tutto quello che di propositivo e positivo la serata sarà in grado di offrirci, per le festività imminenti e per le attività future dell’Acsit.

CORSI

Corso di ballo da Ottobre  a dicembre Firenze
Con il mese di ottobre, riprende il corso di ballo, nella nostra sede associativa.
Il corso è tenuto dal responsabile dei giovani FASI della circoscrizione centro sud e si articolerà in due lezioni mensili per circa sette mesi.
Per far avvicinare i giovani e i meno giovani, sia sardi che non, il corso avrà un prezzo simbolico, in quanto veicolo per far conoscere la nostra associazione, e tramite questa far scoprire le ricchezze e i valori e le tradizioni della Sardegna.

Corso di Cucito
Corso di cucito per tutti – Ricicla Crea e cuci
Come ogni anno, l’Acsit promuove il corso di cucito aperto a tutti le socie/i  ed ai cittadini di ogni età..
Un corso popolare al costo di € 90 compresa la tessera, tenuto professionalmente da una sarta. ( lezioni, a partire dal 19 ottobre  al 14 novembre tutti i lunedì dalle ore 16,30 alle ore 19.00)

 ALTRE ATTIVITA’

Biblioteca sociale sede ACSIT
La nostra Biblioteca è sempre stata curata come “un fiore all’occhiello” nella nostra Associazione; infatti negli anni è stata consultata da soci, amici e studiosi.
Creata dai soci fondatori, con l’intenzione di diffondere la nostra cultura, nell’arco degli anni è cresciuta in quantità e qualità, con volumi dai più disparati argomenti.
Questo anno è stato deciso di mettere mano ad una nuova catalogazione , grazie al contributo di una socia , con un passato di una lunga esperienza alla Biblioteca Nazionale di Firenze. Grazie al suo coordinamento e alla sua organizzazione, stiamo ultimando  questo non facile lavoro, in modo da offrire a soci un elenco articolato suddiviso per argomenti e autori.
Adesso il lavoro andrà perfezionato ed inserito in un data base, che sarà messo a disposizione dei soci attraverso tutte le nostre forme di comunicazione.

Servizio Bigliettazione Eurotarget
Da non molto la nostra Associazione sta effettuando il servizio di bigliettazione daa e per la Sardegna, servizio per i soci, amici sardi e fiorentini.
Anche se i costi da e per la Sardegna risultano ancora alti, abbiamo visto un aumento sensibile della richiesta, anche in virtù di sconti praticati
Il servizio pare essere molto apprezzato, nel corso di questo anno sono stati effettuati sono stati 90 per oltre 300 persone.
Questo permette di fare un servizio ai nostri corregionari e permette all’Associazione di avere un ritorno da parte di Eurotarget

 

Sintesi Attività svolte dall’Associazione Culturale Sardi in Toscana durante l’Anno 2016

 

letto (839) volte

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

come diventare socio

Le modalità per associarsi all’ACSIT sono le seguenti:
SOCIO ORDINARIO: quota associativa di 20 euro; SOCIO UNDER 35: quota associativa di 10 euro;
Come pagare la quota associativa:
Contanti: presso la nostra sede sociale in Piazza Santa Croce 19, Firenze;
- Bonifico bancario: sul concorrente bancario IBAN: IT 71 Q 01030 02804 000000120109
- Bollettino postale: sul conto numero 17385501

Completa la tua iscrizione

servizio biglietteria

Il nostro servizio biglietteria di permettere di viaggiare in Sardegna a tariffe agevolate. Scopri come fare cliccando qui per contatti scrivia a: biglietteria@acsitfirenze.net

Wisdom Informatica

sconti dal 20% al 40% per i socio A.C.S.I.T.

Con tessera annuale valida

CATEGORIE

I PIù LETTI DI OGGI

I Più LETTI DELLA SETTIMANA

PROSSIMI EVENTI ACSIT